Parassiti del cane

Definizioni

Parassita: organismo che si nutre e sopravvive a spese di un’altro
organismo generalmente più evoluto.

 

Ospite: organismo in cui vive il parassita.

 

Ospite definitivo: organismo in cui vive e si riproduce il parassita adulto.

 

Ospite intermedio: organismo in cui si sviluppano gli stadi immaturi del parassita.

 

Endoparassita: organismo che vive all’interno di un’altro organismo.

 

Ectoparassita: organismo che vive sulla “superficie” di un’altro organismo o nell’ambiente.

 


Ciclo biologico

Per combattere efficacemente un parassita é importante conoscere il suo ciclo biologico.
La trasmissione può avvenire in maniera diretta (contatto, placenta, latte) o in maniera indiretta (ambiente, vettori animati o inanimati, alimenti contaminati).
Generalmente il parassita si sviluppa attraverso diversi stadi (uova, ninfa, larva) fino a divenire adulto. Questa evoluzione può avvenire totalmente in un’ospite (sviluppo diretto es. ascaridi) o necessita di ospiti intermedi (sviluppo indiretto es. filaria).

Conseguenze per l’organismo ospite

Di regola l’esito letale di una malattia parassitaria é piuttosto raro visto che il parassita ha tutto l’interesse a mantenere in vita la propria fonte di nutrimento.
Spesso l’organismo ospitante viene però danneggiato ed indebolito.

Principi di terapia e prevenzione

Fondamentale é conoscere il ciclo biologico del parassita e impostare un' efficace terapia e una prevenzione mirata che deve essere adattata a ogni singolo caso (tipo di parassita, presenza di altri animali, fonti di infestazione, messa in pratica di misure terapeutiche e preventive, costi ecc.).
Lo scopo fondamentale é quello di interrompere la catena di propagazione dei parassiti attraverso le seguenti misure:
Distruzione delle forme adulte negli ospiti definitivi.
Prevenzione della reinfestazione negli ospiti definitivi.

  • Distruzione delle forme evolutive (uova, larve ecc.) negli ospiti definitivi ed intermedi e nell’ambiente.
  • Modifica delle condizioni ambientali che favoriscono lo sviluppo e la
  • persistenza del parassita o che permettono lo sviluppo dei vettori e degli ospiti intermedi.
  • Controllo degli alimenti potenzialmente pericolosi.

 

Possiamo classificare i nemici-ospiti indesiderati del cane, in due grandi gruppi: gli ectoparassiti, che vivono sulla superficie esterna dell'ospite (nel nostro caso il cane) e gli endoparassiti, che vivono all'interno del corpo parassitato occupando le più diverse localizzazioni (sangue, cavità interne, organi vari).

L'argomento è molto vasto,tratterò solo i parassiti di maggiore interesse.


Parassiti interni

Parassiti esterni